Aprile 2018

Impianti pressfitting in acciaio al carbonio: con una coibentazione a regola d’arte la corrosione non è un problema

Scegliere di usare il Pressfitting in acciaio al carbonio per i vostri impianti di riscaldamento è una soluzione di qualità, veloce ed economica. Corrosione? Nessun timore se la coibentazione di tutto l'impianto è fatta a regola d'arte…
Il pressfitting in acciaio al carbonio è un sistema vastamente utilizzato per la realizzazione degli impianti di riscaldamento, dalle singole unità abitative, fino ai più grandi progetti industriali.
Decisamente più economico della variante in acciaio inox 316L, esso può offrire le stesse caratteristiche di solidità e praticità. Anche la corrosione non è un problema, a patto di rispettare alcune prescrizioni come una completa e perfetta coibentazione a regola d'arte.


Raccordi pressfitting in acciaio al carbonio


Un cattivo isolamento può, infatti, innescare dei principi di corrosione, sulla parte esterna di raccordi e tubazioni. Tutte le parti dell'impianto realizzate in acciaio al carbonio devono essere coibentate, in modo da non permettere all'umidità e alla condensa di raggiungere il metallo.

Che cosa intendiamo per materiale coibentante a celle chiuse

Un materiale per la coibentazione è detto "a celle chiuse" quando esse sono completamente isolate l'una dall'altra. Di conseguenza, non può esserci nessun tipo di passaggio di sostanze (ad esempio aria o acqua) tra loro.

I materiali a "celle aperte", invece, hanno una struttura porosa che favorisce il passaggio e l'accumulo di fluidi.


Coibentazione a celle chiuse degli impianti pressfitting


Guaine di coibentazione dei tubi a celle chiuse


La coibentazione deve essere completa, si possono utilizzare le guaine cilindriche già pronte in commercio, ma è importante che tutti i diversi spezzoni di guaina siano sigillati con l'apposito nastro adesivo coibentato a celle chiuse o soluzioni equivalenti.

Nastro isolante coibentato a celle chiuse per impianti pressfitting


Nastro adesivo coibentante a celle chiuse


Tutto il materiale per la coibentazione deve essere del tipo a celle chiuse. Altri tipi di materiali a celle aperte, oppure il feltro e la lana di roccia, oltre a non essere efficaci, rischiano invece di favorire la corrosione. Essi infatti, invece di impermeabilizzare l'impianto, favoriscono il trattenimento della condensa, accumulandone sempre di più.


Materiali da non usare per la coibentazione degli impianti idraulici

Materiale da coibentazione inadatto per gli impianti pressfitting in carbonio


Che cosa può innescare la corrosione esterna sugli impianti in acciaio al carbonio?

Internamente alle tubazioni, se rispettata la prescrizione di circuito chiuso, la presenza di ossigeno è minima, sicuramente non nelle dosi tali da poter innescare principi di corrosione.
All'esterno del circuito la situazione è completamente diversa, l'ossigeno (l'agente ossidante per eccellenza) presente nell'aria – se coadiuvato dalla copresenza di alcune altre sostanze, tipicamente l'acqua anche vaporizzata (umidità) - può innescare la corrosione.

Condensa

In un impianto di riscaldamento, la differenza di temperatura che si crea da quando l'impianto trasmette calore, a quando è spento (ad esempio nelle ore notturne) può creare la formazione di condensa all'esterno delle tubazioni.
Una perfetta coibentazione elimina questo fenomeno, isolando il metallo dall'ambiente esterno e facendo in modo che il cambiamento di temperatura sia ridotto e meno repentino.


Esempio errato di coibentazione degli impianti pressfitting

Impianto idraulico non completamente coibentato: formazione di condensa


Cemento o calce rimasti erroneamente a contatto con l'impianto

In cantiere spesso raccordi e tubazioni potrebbero sbadatamente rimanere a contatto con del cemento o della calce. Se non vengono ripuliti, soprattutto in presenza di umidità, possono formarsi delle incrostazioni. Lasciare queste impurità sull'impianto, o procedere alla coibentazione senza un'adeguata pulizia preliminare, è assolutamente da evitare.


Incrostazioni di cemento e calce sulle tubazioni in acciaio

Parte di un circuito idraulico ossidato per la prolungata esposizione a cementi particolarmente aggressivi e alla condensa



Conclusioni

Il pressfitting in acciaio al carbonio offre ottime caratteristiche di economicità, qualità e velocità di realizzazione del vostro impianto. Per garantirvi la sua longevità negli anni, deve essere completamente ed efficacemente coibentato con appositi materiali a celle chiuse.


Per maggiori informazioni contattate l'Ufficio Tecnico Eurotubi.

Le altre news:
1. Impianti pressfitting in acciaio al carbonio: con una coibentazione a regola d’arte la corrosione non è un problema
2. Le qualità del Pressfitting 316L nella realizzazione di impianti per la distribuzione dell'acqua destinata al consumo umano
3. Direttiva Europea sulle acque potabili: ecco la nuova proposta di revisione
4. Nuova sezione del sito Eurotubi “lavora con noi”
5. Video Corso Eurotubi pressfitting: pressatura dei diametri grandi
Torna all'indice

Argomenti tecnici sul sistema Eurotubi Pressfitting che vorresti approfondire?

Contattaci e ti risponderemo anche tramite un articolo di newsletter dedicato!
SCRIVICI