Eurotubi Pressfitting NEWSLETTER
 
Maggio 2014  
   
Press fitting system all'MCE

 

Acqua potabile: Inox, plastica o rame?
A cura dell'ufficio Marketing

Riproponiamo un interessante approfondimento tecnico pubblicato nel 2011 sulla rivista "Stainless steel world". L'autore è uno studioso e professore di metallurgia, particolarmente esperto in materia di corrosione. L'articolo mette a confronto le caratteristiche di Inox, rame e plastica relativamente alla conduzione di acqua potabile.

Esaminando i risultati di una specifica ricerca promossa dalla Commissione Europea, Buijs evidenzia come la composizione chimica dell'acciaio Inox offra indubbiamente le maggiori garanzie igieniche, configurandosi come la scelta più indicata per gli impianti di acqua potabile.

Scarica l'articolo completo in pdf (inglese)

Ecco una sintesi dell'articolo:


Usare l'acciaio inox per il trasporto di acqua potabile?

Da diversi anni si discute a livello internazionale intorno alla possibilità che l'acciaio inox sostituisca il rame nelle tubazioni per la fornitura di acqua potabile. Questo articolo pone particolare attenzione agli specifici benefici dell'acciaio inox rispetto al rame.


L'acciaio inox è il migliore materiale per la conduzione dell'acqua potabile


Cos'è il rame?

Il rame è un metallo che per anni è stato considerato sinonimo di trasporto di acqua potabile.
È un metallo leggero e malleabile. Inoltre offre una buona resistenza alla corrosione.
Tuttavia è sempre più criticato per via degli ioni di rame che rilasciati nell'acqua potabile minerebbero la salute umana. Uno studio approfondito è stato commissionato dalla Commissione Europea per determinare la quantità di sostanze emesse nell'acqua potabile da vari metalli e dalla plastica. I risultati per il rame sono piuttosto deludenti mentre sono particolarmente positivi per l'acciaio inox.


Batteri

L'acqua potabile non dovrebbe mettere a rischio la salute pubblica e tale rischio è direttamente connesso alla presenza di batteri. I batteri tendono ad aderire alle superfici dove possono formare un biofilm nocivo. Si è rilevato che la superficie del rame risulta più predisposta ad offrire rifugio rispetto all'acciaio inox, anche se ci si aspetterebbe il contrario, date le note proprietà antibatteriche del rame. La superficie dell'acciaio inox è più dura e liscia e quindi meno "ospitale" per questi microrganismi, mentre la superficie del rame favorisce la crescita batterica.


Materie plastiche

Dati gli effetti nocivi del rame, per la conduzione di acqua potabile si sta guardando con crescente interesse ai materiali plastici, oggi largamente utilizzati. Con l'aumentare delle installazioni, i tubi in plastica evidenziano grossi problemi di perdite. Secondo numerosi studiosi, i tubi in plastica possono rilasciare nell'acqua pericolosi fenoli. Questo è provato da diverse ricerche recentemente condotte in laboratori europei. La concentrazione riscontrata nei tubi attualmente utilizzati in larga scala per le abitazioni sono sufficientemente alte per rappresentare un problema di salute pubblica.


In un articolo pubblicato dalla "Legionella Communication Platform" intitolato "Formazione di biofilms e sviluppo dei batteri di Legionella nelle tubazioni" è stato dimostrato che in un impianto sperimentale di acqua calda sanitaria (37 °C), batteri di Legionella (dentro biofilm) sono stati trovati in tubi in acciaio, rame e plastica (PE-xa). In questi ultimi la quantità di biofilm era molto più pronunciata che non in quelli di inox o rame.

Secondo gli esperti, l'uso di plastiche in questo tipo di applicazioni non è consigliabile perché queste si deteriorano molto più velocemente dell'inox, Inoltre esse sono trattate con additivi per prevenirne la degradazione. Gli additivi possono però dissociarsi in un processo che rilascia indesiderate minuscole particelle nell'acqua potabile.


Situazione attuale

L'uso di acciaio inox in questo segmento di mercato in molti paesi è ancora poco comune, anche se molto usato in Svizzera, Italia, Germania e Danimarca. C'è un crescente richiamo ai governi di rendere l'inox obbligatorio. Questo sembrerebbe dire che la forza dell'abitudine regna sovrana e passare dal rame all'inox sarebbe un grande passo.


Pressfitting in acciaio inox 316L per il trasporto dell'acqua potabile

Se si guarda solo all'aspetto economico, è chiaro quanto sia diventato costoso il rame. Anche l'acciaio inox non è un materiale conveniente e se si prendono in considerazione tutti gli aspetti, il costo finale non sarà molto diverso. Soprattutto considerando i costi degli effetti negativi che possono essere causati dall'impiego del rame e della plastica.


Conclusioni

L'analisi di tutti i fatti e dei dati fugheranno ogni dubbio e preconcetto secondo i quali l'acciaio inox, sarebbe una scelta troppo difficile e costosa per realizzare tubazioni destinate all'acqua potabile. È solo questione di tempo e la consapevolezza della qualità di questo materiale sarà definitivamente acquisita. In particolare i dati riguardanti la salute pubblica, daranno una significativa spinta all'uso dell'acciaio inox.

  youtube   

 
Le altre news: 1. Pressioni massime raggiungibili negli impianti pressfitting
2. Metalli nocivi nell’acqua potabile: Il Pressfitting Eurotubi inox 316L supera i requisiti dei maggiori protocolli mondiali
3. Eurotubi Pressfitting System: Video-Guida all’installazione
4. Acqua potabile: Inox, plastica o rame?
5. Il modello di città sostenibile del futuro: Masdar City
 
 
TORNA ALL'INDICE

 
Accedi all'archivio generale delle newsletter Eurotubi Europa